La lavorazione del Porfiroide Grigio di Branzi si è tramandata nella famiglia Midali di padre in figlio da prima del ‘500. La pietra è una risorsa locale che ha sempre creato possibilità di lavoro, di occupazione e anche di cultura. È stata sempre lavorata con grandi sacrifici, ma a predominare nel corso dei secoli sono state passione e orgoglio familiare. La rilevanza storica ed economica di questo materiale per il nostro territorio è oggi documentata in una ricchissima letteratura d’archivio.

 

Deca, una realtà bergamasca che ha fatto della lavorazione del Porfiroide Grigio di Branzi un’opportunità di crescita imprenditoriale e di valorizzazione del proprio territorio, nonché una possibilità organizzata di lavoro non stagionale per gli abitanti della zona.

 

La nostra azienda da sempre opera nell’ambito della qualità di prodotto con sapienti e accurati metodi di estrazione e lavorazione, facendo attenzione allo sfruttamento della risorsa naturale non rinnovabile per salvaguardare l’ambiente e per non intaccare un patrimonio di risorse imprenditoriali e di occupazione. Oggi la nuova edilizia è molto attenta all’eco-sostenibilità, al recupero dell’esistente e alla realizzazione di nuove costruzioni sostenibili nel rispetto dell’ambiente e del risparmio delle risorse; in questo contesto il Porfiroide Grigio di Branzi, essendo una pietra naturale con peculiari caratteristiche fisico-chimiche, trova uno spazio molto importante in quanto materiale biocompatibile che può essere a buon titolo utilizzato in bioarchitettura.


il sito deca e' una realizzazione sbgrafica.it